H.E.R E “IL NOSTRO MONDO”

H.E.R.
“Il nostro mondo”
herilnostromondo
Da poco Finalista aMusicultura2020 (Rai), vincitrice del PremioAmnesty International – Italia Sezione Emergenti 2020 (Voci Per la Libertà) e reduce dal grande successo ottenuto con il precedente brano “Il mondo non cambia mai”, l’eclettica cantautrice-musicista pugliese H.E.R. torna in radio con il nuovo singolo electro-pop “Il nostro mondo”, prodotto da Gianni Testa e disponibile nei digital store dal 27 Novembre (Joseba Publishing).
Sarà un‘anteprima della raccolta “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty 23a edizione” che uscirà per

Ala Bianca il 10 dicembre (anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani), album che vede tutti i protagonisti dell’ultima edizione del festival, dagli emergenti ai big: Niccolò Fabi, Marina Rei, Margherita Vicario. H.E.R. è presente con due brani “Il mondo non cambia mai” e “Il nostro mondo”.
“IL NOSTRO MONDO parte dalla DIGNITÀ’ DELL’UOMO che dovrebbe appartenere a ciascuno di NOI: poter scegliere il luogo dove voler vivere senza scappare necessariamente dall’orrore di una GUERRA o di un regime totalitario deve essere un atto libero e sereno e non dettato dalla disperazione! SE NOI TUTTI NON PRENDIAMO ATTO DI QUESTO NON POSSIAMO CONTRIBUIRE CERTO ALL’EVOLUZIONE DEL MONDO! L’UGUAGLIANZA è un filo invisibile ma forte che può combattere le logiche dell’economia corrotta e dell’ignoranza e DEVE partire soprattutto da NOI!”
Senza retorica H.E.R offre così uno spunto di riflessione su questa VERITA’: “….HAI QUALCOSA DI GIUSTO DA INSEGUIRE IN FONDO: LA DIGNITA’ DI UN UOMO CHE APPARTIENE AL MONDO! AL NOSTRO MONDO!”.
Il brano è prodotto artisticamente e suonato da Davide De Blasio c/o CRAZYBRAINS STUDIO e mixato da EUGENE c/o GROUND CONTROL Studio (Roma).

“NARCISO” IL NUOVO SINGOLO DI LAURA ALGIERI

“Narciso” è il nuovo singolo della cantautrice italo-gallese Laura Algieri, in radio e nei digital store dal 13 Novembre.
Un brano che parla d’amore. Non dell’amore verso l’altro, bensì dell’amore verso se stessi. Di quel momento catartico in cui le apparenze cadono e l’essenziale diventa finalmente visibile agli occhi e al cuore, della presa di coscienza che un amore malato non basta più, non può e non deve bastare. Del sorriso che nasce come il sole dopo la tempesta e della forza che proprio le tempeste peggiori contribuiscono a tirare fuori da ognuno di noi.
Narciso è la sfida che, una volta affrontata, ci cambia la vita. La canzone, prodotta da Gianni Testa
(anche co-autore) per Joseba Publishing, è stata scritta dalla stessa Algieri insieme a Giacomo Eva e Luca Rustici.

Il progetto musicale che vede Narciso come brano principe si compone, per il momento, di altri 3 brani, di colori diversi ma nati dalla stessa fonte d’ispirazione: il vissuto personale di Laura Algieri, che si pone come obiettivo centrale il farsi portavoce della lotta contro i meccanismi di dipendenza psicologica spesso scaturiti da situazioni di violenza verbale e fisica. Situazioni di disagio profondo e sofferenza, contro i quali la musica e la condivisione di esperienze affini possono essere balsamo e terapia.
ASCOLTA QUI L’ANTEPRIMA
Laura Algieri "Narciso"

I’m SELVAGGIO A AllToghetherNow

 selvaggio

Ha fatto molto discutere su #AllTogetherNow il palermitano classe ’94, al secolo Alessio Selvaggio, già noto in rete come I’m Selvaggio grazie al singolo “Amore Diverso”, un grido in musica contro l’omotransfobia, pubblicato lo scorso maggio 2020 con la produzione di:

Gianni Testa

(Joseba Publishing),

Tony Colapinto – Page

(Shakespeare Theatre Academy) e

Giacomo Eva
Nel brano pubblicato lo scorso maggio 2020, ha cantato l’amore universale raccontato dai volti e dagli occhi che hanno popolato il videoclip
Un amore descritto da ritmo e voce piena, che parla di un sentimento provocatoriamente definito “diverso” e ancora da molti come “ingiusto”. Ma poi “il giusto che cos’è?”, canta l’autore in difesa di un’emozione libera da definizioni.
E così Selvaggio parla delle mille forme e i mille colori dell’Amore che, come acqua trattenuta con forza all’interno di una diga, è in grado di penetrare il dubbio e di far saltare le barriere del pregiudizio. Ed è proprio quando quelle barriere crollano che il sentimento supera tutto: identità di genere, di sesso, razza o colore. Sensazioni forti, capaci di far perdere il controllo e le convinzioni di ognuno di noi, ponendoci di fronte a qualcosa che non conosciamo e che scegliamo di accettare liberamente, accettando così una parte di noi che, forse, non avevamo mai considerato.

La pensa così anche

The Blonde Salad by Chiara Ferragni

che, in una stories, parafrasando il brano di Selvaggio, difende l’amore libero da ogni etichetta.

“IL VUOTO” NUOVO BRANO DI NICCOLO’ BATTISTI

30 ottobre 2020
“Il vuoto”
Il cantautore romano Niccolò Battisti torna in radio con il nuovo singolo “Il vuoto”, una canzone che descrive l’assenza più totale di pensieri ed emozioni; quell’istante sospeso in cui la nostra mente raggiunge il limite massimo di confusione possibile e precipita nell’oblio.
L’immagine simbolica di un foglio bianco, apparentemente spoglio di qualsiasi significato si rivela invece essere il segno più indelebile di tutti; il linguaggio del silenzio.
Prodotto e scritto dallo stesso cantautore romano, da

Matteo Caretto

e da

Gianni Testa

per Joseba Publishing

niccolo' battisti

 

VALERIA MARINI A CHE TEMPO CHE FA DA FABIO FAZIO

Il “Boom” di

Valeria Marini

arriva anche da Fabio Fazio a

Che tempo che fa
guarda qui il video completo:
Prodotto da Gianni Testa,

scritto da Giacomo Evae Valeria Marini e pubblicato dalla Joseba Publishing, il brano è diventato il  tormentone estivo dell’estate 2020, adatto a chi prende la vita con leggerezza ed energia, pur essendo portatore di un messaggio importante a tutela delle donne vittime di violenza in collaborazione con l’associazione

Senza Veli Sulla Lingua

Il videoclip è stato diretto da

Valerio Matteu Filmmaker, con la partecipazione del noto Hair Stylist
Federico fashion Style.

 

“LA MIA STORIA TRA LE DITA” NELLE CORDE DI PAMELA D’AMICO

“La mia storia tra le dita” –

PAMELA D’AMICO – Pagina Ufficiale –
Nelle corde della voce e del cuore dell’artista italo/brasiliana Pamela D’Amico che racconta con le parole e la musica il suo ruolo da ponte tra l’Italia e il Brasile nella trasmissione Brasil di Rai Radio2, vivono e vibrano le canzoni più belle della musica italiana che hanno avuto un grande successo in Brasile.
“La mia storia tra le dita” di Gianluca Grignani, cover di Pamela D’Amico cantata in italiano e portoghese nella versione di Ana Carolina dal titolo “quem de nós dois”
Immaginate di essere Gianluca Grignani: di trovarvi in un concerto in Italia. Sul palco, un’artista brasiliana, Ana Carolina che canta uno dei tuoi più grandi successi ed il pubblico sotto che canta in coro il ritornello in portoghese… è la magia che accade quando l’Italia e il Brasile si incontrano!
L’alchimia che si viene a creare tra le due lingue ha qualcosa di magico, e molte canzone italiane, adattate in lingua portoghese o brasiliano, e lanciate in Brasile, hanno riscosso un enorme successo vendendomi milioni di dischi!
La famosa suadade, quel velo di nostalgia per la mancanza di qualcuno, in Brasile, e dentro di me, si risolve sempre nella speranza del sorriso, in un nuovo sole!
Con questa versione desidero cantare e risvegliare la forza che ognuno di noi deve avere dopo la fine di un amore…come dice il famoso scrittore brasiliano Paulo Coelho: “l’amore non sta nell’altro, ma dentro noi stessi. Siamo noi che lo risvegliamo, ma perche’ cio’ accada, abbiamo bisogno dell’altro”
Ed io aggiungo, “L’amore si serve dell’altro per conoscere il mondo e torare a se’ stesso…”

Dobbiamo avere il coraggio di lasciar andare e tornare a noi stessi, riscoprirci, amarci tanto, forte, forse come nessun altro può fare.
In questa versione ho puntato tutto sull’emozione…emozionatevi e siate vivi!
ascolta qui il brano
pamela d'amico
Riarrangiata dai maestri
Marco Ioannilli(tastiere),
Fernando Pantini(chitarre),
Fabrizio Fratepietro(batteria),
Menotti Minervini(basso),
Matteo Caretto

(sound engineer).

Direzione artistica:

Gianni Testa

per Joseba Publishing

Scene Music Studio